ITALY PET FRIENDLY

Curiosità legate al mondo canino

Lo sapevate che…

  • I cani non vedono in bianco e nero come si è sempre pensato, ma percepiscono i colori come noi umani, solo che la loro retina è meno sviluppata e quindi nota meno sfumature cromatiche rispetto alla nostra.
  • Il muso del cane è unico. Non possono esistere due musi uguali proprio come le impronte digitali dell’uomo. Un’altra peculiarità del muso è che il “tartufo” può cambiare colore a causa del clima o di un’inconveniente come una bruciatura.
  • I cani sudano attraverso i cuscinetti delle zampe e la bocca, se così non fosse sarebbe impossibile per loro regolare la temperatura corporea avendo il pelo. Espellono il calore dalla bocca eliminando l’aria calda e assumendo aria fredda.
  • I cani non sentono i sapori salati. Il gusto è il senso meno sviluppato nei nostri amici a quattro zampe, poiché possiedono meno papille gustative rispetto a noi esseri umani. Tuttavia, i cani sentono i seguenti sapori: dolce, acido, amaro, ma non il salato.
  • Il cane Chow Chow ha la lingua di colore scuro, che varia tra nero, blu e violaceo. Questa peculiarità conferisce un aspetto unico al Chow Chow, anche se non si è ben capito da cosa derivi; si pensa che sia dovuta ad un eccesso di melanina o a una mancanza di tirosina (amminoacido).
  • La razza di cane Saluki, detta anche Levriero Persiano, è forse la più antica del mondo. In Egitto esistono raffigurazioni di questo meraviglioso cane che sono datate al 2.100 a.C. Il Saluki è considerato uno dei cani più intelligenti e obbedienti al mondo.
  • I famosi cartelli con su scritto “attenti al cane” si originarono per la prima volta nell’antica Roma. Furono i cittadini ad esporli fuori dalla propria porta come se si trattasse di un tappetino: recavano la scritta mosaicata “Cave Canem”.
  • Nel XVII secolo per controllare gli schiavi e inseguirli nel caso in cui questi decidessero di fuggire dalle piantagioni di zucchero, veniva utilizzato il Fila Brasileiro, soprannominato “il macellaio”. Fu una misura di sicurezza efficace e dissuasiva in quanto le imponenti dimensioni di questo cane scoraggiavano le persone dai loro intenti.
  • Il primo essere vivente che viaggiò nello spazio fu un cane. Il suo nome era Laika, una cagnolina russa che fu salvata dalla strada, viaggiò a bordo della navicella spaziale Sputnik e diventò il primo “astronauta” del mondo.
  • Il Galgo è in assoluto considerato il cane più veloce, motivo per cui è molto utilizzato nelle corse dei cani. Può arrivare a raggiungere 72 chilometri all’ora, quanto un motorino!
mondo canino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *